martedì 14 febbraio 2017

Recensione Francesco Mauro per " Cobalt "






Un'altra opera che riesce a stupirmi, colori essenziali ma ben mirati elevano l'immagine di questa donna a icona della femminilità. Bellissimo volto dalle guance scavate che esaltano la bellezza delle labbra, i capelli che sembrano veleggiare perché spostati dal vento, ma che in realtà fanno da contrappeso alla ciocca ribelle che come un'onda anima e muove la scena. Essa copre un occhio in una sorta di vedo e non vedo o un tentativo di nascondersi? Propenderei per quest'ultima sensazione perché rafforzata dalla mano destra che poggia sulla spalla sinistra, quasi a proteggere il cuore... forse a nascondere l'amore.
Mano dalle dita lunghe e scarnate ma ferme e decise a contenere il segreto del cuore. Un'altra bella emozione ci ha regalato la brava Anna Rita.

Francesco Mauro